Ora Esatta

Menu principale

Home
Documentazione
Notizie
News fino agosto 2009
Utility

Login Form

Utilizzare quest'area per farsi riconoscere dal sistema





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

Iscrizione Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletters
Pagina di copertina


Ricevi HTML?

Sondaggio

Conosci il MOBBING GENITORIALE?
 
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
Home

Cosa è il nostro "Centro Studi"?

Il "Centro Studi" è formato da colleghi psicologi e medici uniti tra loro da un solo vincolo culturale e di colleganza professionale, e -fatto determinante- non uniti da alcun aspetto associativo formalizzatoQuello che ci unisce sono solo "conoscenze" da condividere e un'Etica con cui utilizzarle.

 

Le nostre aree di intervento sono:

- Assistenza, Consulenza, Terapia in corso di Mobbing Genitoriale;
 
- Assistenza, Consulenza, Terapia in corso di c.d. Sindrome di Alienazione Genitoriale;
 
- Partecipazione come Consulenti di Parte in corso di CTU per procedimenti di affido minori, problemi di potestà genitoriale, procedimenti penali emersi in corso di conflittualità da separazione e/o di Mobbing Genitoriale;
 
- Assistenza, Consulenza, stesura di Pareri Pro Veritate e/o consulenze Psichiatrico-Forensi e Medico Legali in corso di:
a) problematiche con i Servizi Sociali (in corso ad es. di "incontri protetti", "relazioni" degli stessi ai TdM, ecc.);
b) procedimenti dei Tribunali dei Minori in tema di rapporti familiari e/o esercizio della potestà genitoriale
 
- Consulenze Medico-Legali in caso di Danno Biologico da Malpratica Professionale dei Servizi Sociali e/o da Privazione dell'esercizio della Genitorialità

 

Dove trovarci:
 § - A Roma, in Piazza dei Re di Roma 3. Per appuntamento: 067017455 - 393.33.20.419
§ - A Milano, in Via Cimarosa n 13- – tel./fax. 02.39400897 - cell.3472583764
§ - A Reggio Emilia: via Che Guevara n 55 - tel. 347.2583764
Ricordiamo che il Centro e l'Osservatorio non offrono direttamente Consulenze Legali (siamo in collegamento con legali di nostra fiducia).
CONSULTA ANCHE IL NOSTRO BLOG (
CLICCA QUA ) E IL NOSTRO CANALE SU YOU TUBE (CLICCA QUA )
 
 

Nel caso vogliate consultare l'Osservatorio Permanente contro gli Abusi Peritali  (in campo psicoforense), chiamate gli stessi numeri o inviate una e-mail a: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 


LE ULTIME DEL SITO

Le News in pillole

Sportello per i maltrattamenti contro gli uomini aperto a Milano
Valutazione utente: / 10
giovedì 30 ottobre 2008

L'iniziativa è del gruppo guidato dalla professoressa Isabella Merzagora Betsos e prevede anche gruppi di incontro con specialisti presso la Cattedra di Criminologia  (via Mangiagalli 37).

Attivo anche un indirizzo email: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Si consiglia ai genitori separati con problemi di mobbing genitoriale e comunque impediti a normali contatti con i figli di rivolgersi al Centro in questione: evidenziando come la illegittima e illegale sospensione delle frequentazioni, i tentativi di alienazione genitoriale, e le varie espressioni del mobbing che si possono subire in questi casi, costituiscono comunque una forma di maltrattamento, di abuso, di violenza psicologica ai danni non solo del minore ma anche del genitore mobbizzato.

Leggi qui in basso l'articolo tratto dal sito MMILANO (Milanometropolisinfo), gestito dalla ADNKRONOS

 

Raccomanda questo articolo...

Leggi tutto...
 
Arrestato per aver sequestrato e picchiato moglie e figli: credeva che lei lo volesse lasciare
Valutazione utente: / 0
giovedì 30 ottobre 2008

Ma l'esperto si chiede: quando si tratta di maschi violenti son sempre indicati come "criminali".

Quanto questa persona era in realtà capace di "intendere" e soprattutto di "volere"?.

E' infatti dato comune la constatazione che la definizione di "capacita di intendere e o volere" è in larghissima misura il risultato di valori culturali e sociali, nonché individuali, del momento.

In altri termini, è definito "pazzo" e "incapace" chi è "pazzo", "malato", "incapace" per la cultura dominante.

Leggi la notizia nella finestra sottostante o su ADN KRONOS

Raccomanda questo articolo...

Leggi tutto...
 
L'odio e l'amore? nascono dalle stesse zone del cervello
Valutazione utente: / 2
mercoledì 29 ottobre 2008

...e questo spiega bene perche' sono sentimenti molto "vicini" fra loro.

E perché quando ci si lascia, uno dei due continua ad amare o odiare l'altro.

A volte arrivando anche a distruggere ii figli pur di saziare il proprio odio.

Il che ci trasporta verso una riflessione: perché il mito di Edipo debba essere considerato fondamentale per comprendere la psiche umana, seguendo le teorie della psicanalisi, mentre quello di Medea viene invece regolarmente ignorato anche di fronte a efferratezze, psicologiche e non, che coinvolgono i figli in comune con un partner andato via?

Raccomanda questo articolo...

Leggi tutto...
 
Finalmente un PM chiede la condanna di una madre per tutelare un figlio di separati. E suo padre
Valutazione utente: / 2
mercoledì 29 ottobre 2008

Raccomanda questo articolo...

Leggi tutto...
 
Somalia: lapidata adultera, un parente la aiuta e nel conflitto a fuoco muore bimbo
Valutazione utente: / 0
martedì 28 ottobre 2008
lapidazione.jpg

Sentenza eseguita dalle Corti islamiche. Ma per i familiari non ha ricevuto un processo coranico equo

Raccomanda questo articolo...

Leggi tutto...
 
Troppe ore al cellulare mettono a rischio la fertilita'
Valutazione utente: / 0
mercoledì 22 ottobre 2008
cell_fertilita.jpg

Raccomanda questo articolo...

Leggi tutto...
 
Giustizia: cresce la tendenza a privare la famiglia della propria autodeterminazione
Valutazione utente: / 1
mercoledì 22 ottobre 2008

nomi.jpgLa Cassazione decide come non si può chiamare il bambino e sceglie pure il nome

Genitori, evitate di dare ai vostri figli nomi insoliti o ridicoli: potrebbero non essere accettati all'anagrafe.

 

 

Cassazione, bimbo non si potrà chiamare Venerdì

La famiglia: «E allora il nome della figlia di Totti?»

 


Questa sentenza appartiene a una politica (e una filosofia) della Giustizia per la quale il Giudice vuol assumere un ruolo sempre più ampio di gestione della famiglia. Lo si vede in molti altri casi: la magistratura sottrae i figli alle famiglie in difficoltà invece di fornir loro ampi strumenti di gestione del disagio, la magistratura regola quanti figli può avere un separato e quanto dar a ciascuno di essi (il separato con figli da nuovo partner, non ha diritto a ridurre l'assegno per il primo figlio: se non guadagna di più non può redistribuire le sue entrate e così autodeterminare la propria genitorialità con nuove nascite), e via dicendo: lo stesso procedimento di separazione e divorzio, che vede nel giudice un arbitro che esonera dal trovare in un percorso mediativo una soluzione interna alla coppia in conflitto, ne è una prova. Il Diritto dovrebbe solo lambire la famiglia (Jemolo) ma al momento sembra volerla occupare con sentenze come questa. Una situazione pericolosa

Raccomanda questo articolo...

Leggi tutto...
 
Una terribile invidia femminile alla base del delitto di Perugia?
Valutazione utente: / 0
lunedì 20 ottobre 2008

Queste le considerazioni dei PM per dare un movente al delitto: la feroce invidia di una ragazza contro un'altra.

Da una parte Amanda, assetata di soddisfazioni, piena di invidia verso la bella ragazza inglese. Dall'altra Meredith, che voleva decidere per sé e, soprattutto, non accettava quel clima.

I maschi? esecutori, contagiati da questo clima.

In basso, gli articoli del Corriere della Sera

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                 RIP 

 

 

 

Raccomanda questo articolo...

Leggi tutto...
 
Uccide con una mannaia la moglie separata perch
Valutazione utente: / 0
sabato 18 ottobre 2008

Un altro marito separato, vittima di sé stesso e omicida.

Si era separato pochi giorni prima e l'ex moglie si era messa subito su Facebook in cerca di "nuovi contatti", ma definendosi "single".

Lui non ha retto alla cosa e l'ha massacrata a colpi di mannaia

Per leggere l'articolo tratto dal Corriere.it clicca qui

 

Raccomanda questo articolo...

 
La panacea per tutti i mali delle single sofferenti
Valutazione utente: / 0
sabato 18 ottobre 2008

Raccomanda questo articolo...

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 81 - 100 di 423
Centro Studi Separazioni e Affido Minori