Ora Esatta

Menu principale

Home
Documentazione
Notizie
News fino agosto 2009
Utility

Login Form

Utilizzare quest'area per farsi riconoscere dal sistema





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

Iscrizione Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletters
Pagina di copertina


Ricevi HTML?

Sondaggio

Conosci il MOBBING GENITORIALE?
 
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
Home

Cosa è il nostro "Centro Studi"?

Il "Centro Studi" è formato da colleghi psicologi e medici uniti tra loro da un solo vincolo culturale e di colleganza professionale, e -fatto determinante- non uniti da alcun aspetto associativo formalizzatoQuello che ci unisce sono solo "conoscenze" da condividere e un'Etica con cui utilizzarle.

 

Le nostre aree di intervento sono:

- Assistenza, Consulenza, Terapia in corso di Mobbing Genitoriale;
 
- Assistenza, Consulenza, Terapia in corso di c.d. Sindrome di Alienazione Genitoriale;
 
- Partecipazione come Consulenti di Parte in corso di CTU per procedimenti di affido minori, problemi di potestà genitoriale, procedimenti penali emersi in corso di conflittualità da separazione e/o di Mobbing Genitoriale;
 
- Assistenza, Consulenza, stesura di Pareri Pro Veritate e/o consulenze Psichiatrico-Forensi e Medico Legali in corso di:
a) problematiche con i Servizi Sociali (in corso ad es. di "incontri protetti", "relazioni" degli stessi ai TdM, ecc.);
b) procedimenti dei Tribunali dei Minori in tema di rapporti familiari e/o esercizio della potestà genitoriale
 
- Consulenze Medico-Legali in caso di Danno Biologico da Malpratica Professionale dei Servizi Sociali e/o da Privazione dell'esercizio della Genitorialità

 

Dove trovarci:
 § - A Roma, in Piazza dei Re di Roma 3. Per appuntamento: 067017455 - 393.33.20.419
§ - A Milano, in Via Cimarosa n 13- – tel./fax. 02.39400897 - cell.3472583764
§ - A Reggio Emilia: via Che Guevara n 55 - tel. 347.2583764
Ricordiamo che il Centro e l'Osservatorio non offrono direttamente Consulenze Legali (siamo in collegamento con legali di nostra fiducia).
CONSULTA ANCHE IL NOSTRO BLOG (
CLICCA QUA ) E IL NOSTRO CANALE SU YOU TUBE (CLICCA QUA )
 
 

Nel caso vogliate consultare l'Osservatorio Permanente contro gli Abusi Peritali  (in campo psicoforense), chiamate gli stessi numeri o inviate una e-mail a: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 


LE ULTIME DEL SITO

Le News in pillole

Cerca di uccidere la figlia di 4 anni PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
ScarsoOttimo 
giovedì 30 luglio 2009
bloody_towel.jpg

ZONA MAZZINI
Cerca di uccidere la figlia di 4 anni
La donna, 38 anni, è stata fermata in tempo dalla madre. E' in cura presso una struttura psichiatrica dell'Usl per una depressione: è sottoposta a fermo

Il pronto soccorso del Sant'Orsola

Ha cercato di uccidere la figlia di quattro anni, strangolandola con un asciugamano. A fermarla sono intervenuti la nonna della bimba e un vicino di casa, che hanno poi chiamato i carabinieri. L'episodio è avvenuto in una traversa di via Dagnini, in casa della nonna della bimba. Protagonista una donna di 38 anni, che sarebbe in cura presso una struttura psichiatrica della città per una sindrome depressiva. La donna era andata a casa della madre, una pensionata di 77 anni, dopo l'ennesimo litigio con il marito, il padre della bimba, con il quale avrebbe un rapporto conflittuale.

IL COLTELLO - Oltre all'asciugamano – secondo il racconto della nonna – la trentottenne avrebbe tenuto a portata di mano un coltello. Secondo le prime ricostruzioni, la donna avrebbe cercato di uccidere la figlia e poi di togliersi la vita. La bimba, a quanto è trapelato sin ora, sta bene ma si trova ancora al Sant'Orsola. Anche la madre è presso la medesima struttura ospedaliera. La donna è stata posta in stato di fermo dagli uomini dell'arma. A occuparsi della vicenda è la pm Lucia Musti.

Renato Benedetto


Tratto da Corriere di Bologna
(Clicca qui per leggere l'articolo sul sito d'origine)

Raccomanda questo articolo...

 
< Prec.   Pros. >
Centro Studi Separazioni e Affido Minori